Salute|25 ottobre 2011 11:58

Le Cure Termali

Con l’arrivo della stagione fredda, caratterizzata da basse temperature, clima umido e freddo, si risvegliano anche le malattie reumatiche che provocano fastidiosi disturbi, in alcuni casi davvero dolorosi, alle articolazioni e alle ossa in genere.

I trattamenti termali, tra i più antichi rimedi naturali che l’uomo conosca, offrono un importante mezzo di prevenzione e cura per le patologie che interessano non solo le ossa e le articolazioni, ma anche l’apparato digerente e respiratorio.

Tali cure, dette più precisamente idro-fango-termali, utilizzano le acque sorgive e i loro derivati, tra cui fanghi, muffe, vapori e nebulizzazioni, per la prevenzione e la riabilitazione da alcune malattie.

Il nostro Paese è ricco di centri specializzati, sorti nelle immediate vicinanze di antiche sorgenti dalle comprovate proprietà terapeutiche, che offrono trattamenti per la cura di molte malattie nel campo dell’Otorinolaringoiatria, della Broncopneumologia, della Reumatologia e ortopedia, della Dermatologia, dell’Angiologia e della Ginecologia. I comuni che ospitano centri termali sono 170, e 378 sono le strutture ricettive in tutta Italia.

In realtà, negli ultimi tempi, le terme sono divenute una meta turistica che affascina giovani e meno giovani, anche per migliorare il proprio aspetto fisico e per ritrovare equilibrio e benessere interiore e fisico. All’interno delle terme, infatti, si trovano anche palestre, bagni turchi, saune, vasche idromassaggio, sale per massaggi e cure di bellezza.

La cura con le acque minerali è detta anche crenoterapia, dal termine greco “crené” che vuol dire sorgente. In questa categoria rientrano l’idroterapia (cioè la cura mediante acqua naturale o termale a varia temperatura e pressione) e l’idropinoterapia (cioè la somministrazione di acqua minerale per via orale a scopo terapeutico).

Fanghi e bagni sono indicati per la cura delle malattie reumatiche e dermatologiche, le inalazioni per curare le malattie respiratore e i disturbi dell’apparato otorinolaringoiatrico, mentre le cure idropiniche, cioè il bere acqua minerale in modo regolare e sotto controllo medico, sono invece utilizzate per risolvere i problemi dell’apparato urinario e dell’apparato intestinale.

Le cure termali non possono essere eseguite quando la patologia da curare è in fase acuta o se vi sono delle patologie non ben compensate farmacologicamente.

Link Utili:
- Interviste alle Terme in Italia

Tag:,
  • Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg

Commenti

Registrati / Collegati

I commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati verificati.