Gravidanza|3 settembre 2017 16:43

Gravidanza: cosa fare e cosa mangiare

Ti è saltato il ciclo? Il test di gravidanza è positivo? Le analisi del sangue hanno confermato che sei incinta?
E ora? Niente paura. Ecco le prime mosse per partire col piede giusto:

  1. Se sei fumatrice, smetti subito di fumare perché le sostanze tossiche contenute nella sigaretta sono molto nocive per il tuo fagiolino.
  2. Evita di assumere farmaci senza prima aver consultato il medico di famiglia, ovviamente messo al corrente del tuo nuovo stato.
  3. Dopo aver scelto il ginecologo da cui vuoi farti assistere durante la gravidanza, fissa il primo appuntamento che, solitamente, è tra la sesta e l’ottava settimana di gestazione.
  4. Dal primo al terzo mese, l’embrione è in una fase cruciale di sviluppo perciò stai attenta all’alimentazione ed evita assolutamente di bere alcolici.
  5. Non stancarti troppo, evita attività pericolose. e prediligi al contempo lunghe passeggiate rilassanti.
  6. Durante la gravidanza è assolutamente vietato “mangiare per due”, ma anche seguire una dieta ipocalorica perché può danneggiare lo sviluppo del cervello del feto.
  7. Alcuni alimenti possono essere dannosi per il tuo bimbo. Evita carne cruda o poco cotta, i salumi e gli insaccati, i molluschi e la selvaggina perché possono trasmettere il virus della Toxoplasmosi che è innocuo per gli adulti, ma molto rischioso per il futuro nascituro.
  8. Per lo stesso motivo le verdure consumate crude vanno lavate accuratamente, meglio se col bicarbonato, cosi come è preferibile sbucciare la frutta prima di mangiarla.
  9. Latte e latticini sono indispensabili per il loro contenuto in calcio. Se sei intollerante al latte puoi consumare lo yogurt che ha analogo valore nutrizionale, mentre tra i formaggi sono preferibili quelli freschi tipo mozzarella, ricotta vaccina magra, crescenza.
  10. Per quanto riguarda la nausea, tipico fenomeno della fase iniziale della gravidanza, si consiglia di mangiare al mattino cibi secchi croccanti tipo crackers, fette biscottate, pane tostato ed evitare cibi ricchi di acqua o liquidi.

1 Commento

  • Buna sera . Sono stato colto da infarto arterioso sul posto di lavoro operato d’urgenza con angioplastica.mi hanno dato 20 giorni di riposo per cure domiciliari riabilitative , ho la visita fiscale?

Commenti

Registrati / Collegati

I commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati verificati.